Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione economica

 

Cooperazione economica

La presenza italiana in Uganda e’ fortemente riconosciuta ed apprezzata, fungendo da moltiplicatore per le relazioni commerciali, che hanno visto tradizionalmente come settore privilegiato quello delle infrastrutture.

Sebbene il valore degli investimenti diretti italiani (imprese miste, partecipazioni e acquisizioni) in Uganda sia ancora limitato, gli indicatori politici ed economici del Paese appaiono al momento particolarmente promettenti per le imprese italiane. L’interscambio commerciale tra Italia e Uganda, in costante crescita, negli ultimi tre anni e’ aumentato di circa il 45%.

I settori che paiono al momento offrire maggiori opportunita’ per il nostro sistema inmprenditoriale, e in particolare per le piccole e medie imprese, comprendono: petrolifero ed indotto; risorse rinnovabili; turismo; opere civili e stradali; perforazione dei pozzi; meccanica e falegnameria; ristorazione e alloggio; attivita’ commerciali (generi alimentari, caffe’, ascensori, infissi in alluminio, macchine per lavorazione del legno, marmo e granito).

L'emergere dell'Africa orientale quale area a maggior tasso di sviluppo dell'Africa sub-sahariana crea un quadro favorevole all'ingresso di nuove imprese italiane in un mercato interno e regionale in espansione ed integrazione: in particolare, l’appartenenza dell’Uganda alla East African Community (connotata da una crescente integrazione doganale e fiscale, delle normative e dei fattori di produzione, e da un progetto di integrazione monetaria da conseguire nel prossimo quinquennio) apre le porte ad un piu’ ampio mercato formato da oltre 150 milioni di consumatori in Uganda, Kenya, Tanzania, Ruanda, Sud Sudan e Burundi.

Negli ultimi anni sono stati organizzati una serie di eventi di promozione commerciale e di maggiore conoscenza per le imprese italiane delle opportunita’ sussistenti sul mercato ugandese. Utile è stata anche la creazione di una Associazione degli imprenditori italiani gia’ presenti in Uganda (“Business Club Italia”, inaugurato a Kampala a maggio 2012 dal Sottosegretario agli Affari Esteri Staffan De Mistura), che ha permesso di intensificare le sinergie tra l’Ambasciata a Kampala ed imprenditori. Nel corso del 2017 e 2018 l’apertura di un desk ICE presso l’Ambasciata a Kampala ha permesso una tangibile intensificazione di eventi promozionali e dell’assistenza alle imprese italiane in Uganda e Ruanda (missioni imprenditoriali, country presentations, B2B, partecipazione ad eventi fieristici). Degna di nota e’ la premiazione del padiglione italiano quale migliore spazio nazionale alla Fiera Internazionale di Kampala 2018.

L'Ambasciata a Kampala collabora con l'ufficio ICE di Addis Abeba: Villa Italia - Kebenà - P. O. Box 1105 Addis Abeba E-mail: addisabeba@ice.it; Tel: (0025) 1111235717. ICE ha inoltre un Desk-Uganda presso l’Ambasciata a Kampala, i cui contatti sono: Mr. Zephline Muhangi; Tel: +256 700174400; +256 772163938, Email: z.muhangi.contr@ice.it ; deskuganda@ice.it; muhangizephile@gmail.com.

L'Ufficio SACE competente per l'Uganda è quello di Nairobi (Riccardo Vianello Simoli - Head of East Africa International Network; SACE SpA at Africa Trade Insurance, Kenya Re Towers, 5th Floor, Off Ragati Road, Upperhill, P.O. Box 10620, G.P.O. 00100, Nairobi, Kenya; DL: +254 719014257 M:+254 717737763 / +39 3311728810; email: R.VianelloSimoli@sace.it). 


29