Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FIRMA DELLA CONVENZIONE DI FINANZIAMENTO PER LO SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE DI KARAMOJA TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA D'ITALIA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA D'UGANDA

Data:

19/08/2021


FIRMA DELLA CONVENZIONE DI FINANZIAMENTO PER LO SVILUPPO DELLE INFRASTRUTTURE DI KARAMOJA TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA D'ITALIA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA D'UGANDA

Giovedì 19 agosto 2021, il Governo della Repubblica Italiana rappresentato da S.E. Massimiliano Mazzanti, Ambasciatore d'Italia in Uganda, e il Governo della Repubblica dell'Uganda rappresentato dall'Onorevole Matia Kasaija, Ministro delle Finanze, della Pianificazione e dello Sviluppo Economico, hanno firmato presso il Ministero delle Finanze e dello Sviluppo Economico l'Accordo di finanziamento per il prestito agevolato per l'attuazione del Karamoja Infrastructure Development Project II (KIDP II).

Il progetto sarà finanziato da un prestito agevolato di 10 milioni di euro dalla Repubblica Italiana e cofinanziato dal Governo dell'Uganda con 9.960.000.000 UGX. L'Italia, attraverso il sostegno al bilancio del Governo, le Organizzazioni private non profit (PNFP), le Organizzazioni non governative (ONG) e la società civile ha sostenuto il settore sanitario in Uganda negli ultimi 40 anni, nella fornitura di medicinali essenziali e forniture sanitarie, nello sviluppo delle infrastrutture sanitarie, nello sviluppo delle risorse umane e nelle iniziative sanitarie comunitarie.

L'obiettivo di questo progetto - che è pienamente in linea con le priorità stabilite sul Karamoja da S.E. il Presidente dell'Uganda - è quello di affrontare le lacune infrastrutturali che sono state osservate nell'attuazione del progetto di alloggiamento del personale (fase I), in modo da rafforzare ulteriormente il sistema sanitario nella regione Karamoja per la copertura sanitaria universale.

Ciò avverrà attraverso: la costruzione di ulteriori 75 alloggi per il personale (ad integrazione dei 68 già costruiti e finanziati da un contributo italiano di 4,2 milioni di euro, nell'ambito del "Sostegno italiano al piano strategico del settore sanitario ugandese e al piano di pace, ripresa e sviluppo per il Nord Uganda"); la costruzione e l'equipaggiamento di nuovi Centri sanitari III nelle sottocontee non ancora coperte; infine, l'aggiornamento dei già esistenti HCs II a III e III a IV.

La cerimonia è stata onorata dall'Onorevole Dr. Jane Ruth Aceng, Ministro della Sanità, che ha consegnato il voto di ringraziamento, e dall'Onorevole Agnes Nandutu, Ministro di Stato per gli Affari del Karamoja. La firma è stata testimoniata dall'Ambasciatore dell'Unione Europea in Uganda, S.E. Attilio Pacifici.


523