Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) sostiene l’iniziativa dell'Accademia Europea delle Religioni di organizzare a Bologna dal 5 all'8 marzo il suo primo Convegno internazionale

Data:

11/01/2018


Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) sostiene l’iniziativa dell'Accademia Europea delle Religioni di organizzare a Bologna dal 5 all'8 marzo il suo primo Convegno internazionale

L’Accademia Europea delle Religioni si pone quale piattaforma di incontro tra istituzioni e centri di ricerca, e strumento per favorire la pluralita' delle opinioni e attivare ogni possibile opportunita' per le ricerche interdisciplinari e il dialogo fra ricercatori nell'ambito di tematiche religiose e discipline correlate. Essa ha come intento anche quello di promuovere le relazioni pacifiche tra sistemi culturali diversi e la cooperazione culturale internazionale.

L’Accademia e' stata inaugurata il 5 dicembre 2016. Il suo “evento di lancio” e’ stata la "Ex Nihilo Zero Conference", tenutasi dal 18 al 22 giugno 2017 sotto il patrocinio del MAECI, del Parlamento Europeo, delle Camere italiane e del Ministero dell’Innovazione, dell’Universita’ e della Ricerca (MIUR). La Conferenza ha avuto un grande successo di pubblico e un'ampia risonanza mediatica, contando, tra gli altri, 1020 iscritti, 507 istituzioni accademiche aderenti in rappresentanza di 43 paesi, e oltre 600 papers presentati in circa 140 panels di discussione.

I Convegni annuali, il primo dei quali si terra’ a marzo, rappresenteranno il momento cardine delle attivita' dell'Accademia ed avranno luogo con
cadenza regolare nel primo semestre di ogni anno, in modo da affermarsi quale foro di primario livello per l'interazione scientifica in Europa.

L’evento di Marzo vedra’ la partecipazione di esperti di livello internazionale e sara' scandito da sessioni di lavoro (panel e paper) e sedute plenarie (lectiones magistrales e tavole rotonde) e ospitera' una Moot Court Competition. Le tre tavole rotonde previste sono dedicate rispettivamente ad Aristotele, Mose' e al tema "Religion and Social Change".

Il sostegno del MAECI all'Accademia Europea delle Religioni e' in linea con l'importanza odierna delle tematiche religiose in campo politico, sociale, culturale e anche nelle relazioni internazionali, e con la sempre piu' accentuata attenzione che la politica estera italiana pone nei confronti dei temi della protezione delle comunita' religiose, della liberta' di credo e di coscienza e della cooperazione tra attori istituzionali e religiosi. In tale contesto, la creazione di un'Accademia ha confermato l'utilita' di avere un centro aggregatore europeo all'interno del quale importanti attori scientifici e centri studi possono convergere e confrontarsi, in uno spazio aperto e inclusivo, su quelle che sono le molte dimensioni dell'esperienza religiosa e del fatto religioso, e portare avanti una ricerca storico-confessionale che sappia inglobare le varie prospettive epistemologiche del dibattito (storici, giuristi, filologi, filosofi, archeologi e teologi, ecc.).

Il fatto che l'Accademia Europea delle Religioni sia stata istituita in Italia pone il nostro Paese in una posizione potenzialmente privilegiata a livello europeo. Esso infatti rappresenta uno strumento per rafforzare la nostra azione a sostegno del pluralismo religioso, del dialogo e del cosiddetto "religious engagement". Inoltre, permette all'Italia di porsi quale polo nevralgico di una strategia piu' avanzata in questo settore, che proprio nell'Accademia puo' ravvisare il primo tassello di un'azione europea piu' organica e strutturata.

Per maggiori informazioni sul Convegno clicca qui .


277