Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Successo della Settimana della Cultura e della Cucina Italiane a Kampala (20 -25 novembre)

Data:

27/11/2017


Successo della Settimana della Cultura e della Cucina Italiane a Kampala (20 -25 novembre)

L’Ambasciata d’Italia ha organizzato a Kampala dal 20 al 25 novembre la Settimana della Cultura e della Cucina Italiane. Temi centrali di quest’edizione sono stati “L’Italiano Al Cinema; L’Italiano Nel Cinema” e “Lo Straordinario Gusto Italiano” che si sono concretizzati in una serie di eventi gastronomici, cinematografici, formativi e musicali che hanno attratto centinaia di persone tra Autorità locali, comunità italiana ed internazionale, società locale e media.

La settimana è stata inaugurata lunedì 20 con una serata presso la Residenza dell’Ambasciatore d’Italia in occasione della quale è stata servita una cena di gala e proiettato l’ultimo film del regista italiano Vincenzo Marra “L’Equilibrio” (appena presentato all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia). Alla serata ha partecipato anche il regista.
La cena è stata preparata dallo Chef della Residenza insieme ai giovani studenti del dipartimento di catering della COWA – Centenary Vocational Training School di Nsambya (Kampala) dove l’Ambasciata ha organizzato un corso di cucina italiana insieme all’ONG AVSI ed al ristorante italiano LINOVE.

Martedi, mercoledi, giovedi e sabato si sono tenute diverse attivita’ aperte al pubblico ed organizzate in collaborazione con l’Associazione Culturale degli Italiani in Uganda (CAIU), il Consolato Onorario della Confederazione Svizzera, la 7 Hills international school ed il ristorante Cafe’ Latte, tra cui: proiezione dei film Smetto Quando Voglio (di S. Sibilia), Il Capitale Umano (P.Virzi’), Heidi (di A. Gsponer: un appuntamento specificamente dedicato ai bambini); ed una serata di cucina e musica italiana (When in Rome…). A tutti gli eventi sono stati serviti vini e specialità italiani.

Giovedì 23 mattina il maestro Vincenzo Marra ha tenuto un seminario di cinematografia per gli studenti del Bwaise Business & Vocational Institute (BBVI), nel quadro del progetto "Strengthening Social Cohesion & Stability in Slums Population” finanziato dalla Delegazione UE e realizzato dalla ONG ugandese AFFCAD insieme all'OIM.

Venerdi 23 mattina il maestro Vincenzo Marra ha tenuto un secondo seminario di regia presso la Kampala Film School (una proiezione del film “L’Equilibrio”, aperta a registi e giornalisti di settore e prevista nel pomeriggio di venerdì presso il Goethe-Zentrum, è stata purtroppo cancellata per il maltempo).

La sera di venerdi si è infine tenuta una cena di gala italiana all’Hotel Sheraton Kampala, seguita dalla proiezione del film di Vincenzo Marra La Prima Luce (presentato nel 2015 a Venezia).

Durante la settimana l’Ambasciata e l’ospedale CoRSU di Entebbe hanno lanciato una campagna di raccolta fondi in favore di bambini disabili.

Dal 20 al 27 novembre i ristoranti italiani Il Mediterraneo e DiVino hanno accompagnato i propri clienti a conoscere le cucine ed i vini tipici di alcune Regioni italiane.

L’Ambasciata ringrazia calorosamente i propri partner, senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare il programma di eventi: AVSI, Bayimba, Café Latte, CAIU – Cultural Association of Italians in Uganda, CityTyres, Consolato Onorario della Confederazione Svizzera, CoRSU, COWA – Centenary Vocational Training School, DiVino, Emirates, Goethe-Zentrum, Il Mediterraneo, Inspire Africa, Kampala Film School, LINOVE, Sheraton Kampala Hotel, 7 Hills International School.

Un ringraziamento speciale va infine al maestro Vincenzo Marra per aver accettato l’invito dell’Ambasciata.

Per maggiori informazioni:

- foto della settimana
- filmati della settimana
- stampa
- programma della Settimana della cultura e della cucina italiana
- programma serate in collaborazione con CAIU, Cafe’ Latte, Consolato Svizzero e 7 Hills
- poster serata Sheraton
- progetto CoRSU - lettera ringraziamento CoRSU ai Connazionali


267